Tag Archives: debian

Sidux no , “mamma” debian si, l’avventura pt.2

Ebbene si , dopo parecchie peripezie ho rimesso a nuovo un Pentium 3  (coppermain) , qualcosa di preistorico ma ancora utile alla mia causa.Nel post precedente avevo descritto le mie difficoltà, ora ormai risolte . È bastato semplicemente abilitare i repository non-free per aver accesso a quasi tutto il parco sofware che sono abituato ad avere su Ubuntu.Ora ho potuto installare i “fedelissimi” pidgin,gdebi e thunar, però ho rinunciato a Gnome troppo “pesante” per questo pc e sono passato a xfce che già conoscevo in quanto ex user Xubuntu. Ora dopo aver superato le prime difficoltà sono entrato in pace con Debian , che restà ( si spera) stabilmente sul mio pc fisso.

W “mamma” debian.

Tagged , , , , , , , ,

Icecat 3.5 , ecco il fratello “minore” della volpe

Ebbene si essendo passato a debian , ora ho un margine di “apprendimento ” più a lungo raggio . Essendo un utente sul forum ubuntu-it non potrei non conoscere streetcross , siccome sono un’assiduo frequentatore del suo blog ho scoperto quest’articolo davvero interessante , che mi “colpisce” in prima persona ( avendo fatto casini con iceweasel) . Allora streetcross ha fatto dei test che mettono in evidenza la legerezza di icecat, una maggiore legerezza di firefox ( e c’è chi pensa che sia un firefox senza marchio),il buon streetcross ha creato un file .deb solamente da scaricare e installare con un doppio clik da Ubuntu e dpkg  da debian. Il file è testato da me , pachetizzato ottimamente ma con una pecca, bisogna creare un lanciatore con :

sudo gedit (leafpad,kate o il vostro editor di testo) /usr/share/applications/icecat.desktop

Dopo aver aperto il tutto , incollate questo :

[Desktop Entry]
Version=1.0
Name=Icecat Web Browser
Name[it]=Icecat Browser Web
Comment=Esplora il web
GenericName=Web Browser
Exec=icecat -UILocale it-IT
Terminal=false
X-MultipleArgs=false
Type=Application
Icon=/usr/local/lib/icecat-3.5.1/chrome/icons/default/default48.png
Categories=Application;Network;
MimeType=text/html;text/xml;application/xhtml+xml;application/xml;application/vnd.mozilla.xul+xml;application/rss+xml;application/rdf+xml;image/gif;image/jpeg;image/png;
StartupNotify=true

Ringraziamo streetcross per la pachetizzazione di icecat, simobolo di velocità e libertà

Tagged , , , , ,

Apperi, il motore di ricerca di .deb per Debian e Ubuntu

Signori e Signore pigri e non, ecco a voi apperi il nuovo motore di ricerca, non per il web ma bensì per i pacchetti .deb per Ubuntu e Debian.Ebbene si proprio ieri ho installato debian ed ho avuto alcuni problemi, credo che questo nuovo motore di ricerca che per ora conta: 119295 indexed packages in the apperi database mi sarà veramente utile e serivrà ancor di più ad avvicinare i novizi non solo ad Ubuntu ma anche alla cara mamma debian

Tagged , , ,

Intervista a Guiodic

Ebbene si, ho deciso d’intervistare una figura di grande rilevo all’interno della comunità Ubuntu-it : Guiodic…Una grande figura sul forum che tutti conoscono , vediamo l’intervista:

Ciao Guido, grazie per la tuà disponibilità è un onore poter intervistare un “grande” del forum ubuntu-it , poche parole molti fatti si dice, iniziamo subito l’intervista :


1) Ciao Guido grazie per la tua disponibilità potresti gentilmente presentarti ai lettori del blog?

Ciao, mi chiamo Guido Iodice (nickname: guiodic) ho 33 anni, sono pugliese ma vivo a Roma da 10 anni. Lavoro come responsabile delle relazioni esterne di una compagnia aerea. L’informatica e in particolare il software libero sono la mia passione da quando ero piccolo.

2) Io che bazzico molto sul forum di ubuntu non posso non notare i tuoi interventi tecnici e non, com’è nato il tuo amore per GNU/Linux?

Be’ conoscevo da tempo GNU/Linux, soprattutto attraverso i cd live di Knoppix, ma la molla è scattata due anni fa, all’uscita di Windows Vista, quando ho scoperto che – per ragioni non tanto tecniche, ma più che altro commerciali – non si poteva attivare l’interfaccia Aero sul mio portatile con scheda Intel 915. Lì ho capito che qualcun’altro stava decidendo al mio posto cosa potevo o non potevo fare con il mio computer, al di là delle sue capacità.Qualche giorno dopo, per caso, un amico mi ha fatto conoscere Ubuntu ed è stato amore a prima vista.

3) Leggo spesso il tuo blog e vedo che stai lavorando su Beagle, potresti spiegarci di che si tratta esattamente?

Beagle è uno strumento di ricerca desktop scritto in C# e funzionante con la piattaforma Mono. La sua funzione è simile a Tracker (preinstallato su Ubuntu), a Google Desktop o al servizio di indicizzazione di Windows. Ha il pregio di essere molto ben integrato nel desktop GNOME e di possedere alcune piccole chicche che nessun altro ha: ad esempio poter ricercare nelle pagine visitate con il browser Firefox o Epiphany oppure trasformare una ricerca in una vera cartella che viene aggiornata in tempo reale.

4) Parlaci un po’ della tua vita da linuxiano, che distro utilizzi, con che DE ?

Utilizzo Ubuntu, anche se su un altro computer ho Debian e spesso installo diverse distribuzioni per testarle. Non solo GNU/Linux ma anche altri sistemi Unix-like come OpenSolaris e PC-BSD.Come desktop utilizzo GNOME che trovo più pulito e semplice rispetto a KDE, anche se KDE4 ha fatto qualche passo importante in termini di razionalità. Ma continuo a preferire GNOME, io e KDE non leghiamo molto.

5) Leggendo per il web si dice che la personalità si può “intuire” dal desktop , com’è il tuo desktop ?

Non molto dissimile dal desktop di default di Ubuntu. Di solito sostituisco lo sfondo con un altro, ma sempre marrone, però più chiaro e uso un altro tema per la decorazione delle finestre. In generale però cerco di modificare proprio poco perché il tema di default marrone/arancio lo trovo molto riposante e originale rispetto alla marea di temi blu che sembrano pallide imitazioni di Windows XP. Tengo attivi gli effetti grafici di Compiz perché trovo utili alcuni di essi, come la preview delle finestre e l’exposé.

6) Che ne pensi di progetto Lubuntu? Secondo te potrebbe avere un’entrata nel “mercato” delle distribuzioni GNU/Linux?

LXDE è un buon compromesso tra funzionalità e leggerezza, probabilmente è la scelta mgliore per i vecchi netbook, ma ormai la potenza di quelli nuovi è più che sufficiente a sostenere GNOME o almeno XFCE. Comunque sia una derivata di Ubuntu con LXDE è una buona trovata.

7) Sulla rete i temi più “hot” sono Android, Mono e Google Chorme Os potresti spiegarci la tua posizione (anche brevemente se non ti vuoi dilungare ) su ogni argomento?

Riguardo Mono, sono prudentemente favorevole. Credo che sia utile avere una piattaforma compatibile con .Net in ambiente Unix. .Net è un’ottimo ambiente di sviluppo e Mono offre un modo davvero semplice per creare applicazioni GTK ben integrate con GNOME. Inoltre può essere una buona occasione per le aziende che devono migrare le loro applicazioni da Windows a GNU/Linux. Bisogna adottare prudenza per la questione dei brevetti detenuti da Microsoft, anche se adesso ha compiuto alcuni passi per rassicurare la comunità. Per ciò che riguarda Android e Chrome OS, sono contento che Google investa così tanto nel software libero. Android è sicuramente un’ottimo sistema per cellulari e smart phone. Mi convince meno invece Chrome OS, anche se l’intuizione tecnica è molto intelligente. Non mi piace però l’idea di un sistema che non sarà compatibile con GNU/Linux pur essendo basato sullo stesso kernel, ma avendo una userland differente (almeno a leggere le anticipazioni). Inoltre temo che possa essere l’ennesimo flop del software libero in ambito desktop perché la gente si aspetta un sistema operativo completo che non faccia rimpiangere Windows: Ubuntu, Mandriva e Suse sarebbero la scelta migliore. Infine sono molto perplesso sull’idea di usare praticamente quasi solo applicazioni web. Si tratta di software non libero della peggior specie, perché conserva i tuoi dati e documenti… io uso i servizi di Google ma solo per ciò che mi serve, il grosso lo faccio in locale.

8 ) Tu pensi che ci possa essere qualcosa in comune tra gOS e Google Os?

No. gOS è una normalissima distribuzione GNU/Linux che indirizza l’utente verso i servizi Google. Invece Chrome sarà un sistema operativo molto differente dalle normali distribuzioni GNU/Linux. E non in meglio.

9) Domanda “doppia” distro preferita? GNU/Linux secondo te è pronto per fare una forte concorrenza ai “grandi” del mercato informatico?

Distro preferita sicuramente Ubuntu. GNU/Linux fa già una forte concorrenza ai “grandi”. GNU/Linux è già da molti anni un attore fondamentale dell’informatica, è il sistema su cui si basa quasi tutto il web 2.0. Semmai sono gli altri sistemi ad essere indietro su questo. In realtà siamo tutti utenti GNU/Linux: quando vediamo un filmato su YouTube, facciamo una ricerca su Google, aggiorniamo il nostro profilo di Facebook, scriviamo un post su un blog o su Twitter, be’ stiamo usando GNU/Linux. Penso che con il tempo avremo anche una maggiore diffusione in ambito desktop, ma non mi aspetto grandi cifre. Secondo me il 5% sarebbe già una bella cifra, più che soddisfacente.

10) Grazie per la disponibilità Guido, come ultima dai un consiglio a chi vuole passare a GNU/Linux?

Primo, non arrendersi se si incontrano difficoltà. Una volta superate ci si guarda indietro e si capisce che erano banalità. Secondo, cercare di capire un po’ di più dei valori che sono dietro al software libero: libertà e condivisione. Sono i valori sui quali è fondato non solo GNU/Linux ma anche Wikipedia che, ricordiamocelo, ha fatto chiudere Encarta di Microsoft perché, come ammette la stessa Microsoft, la conoscenza non può più essere raccolta, catalogata e diffusa da un posto centralizzato. La conoscenza, nell’era del Web, è collettiva e Wikipedia e GNU/Linux sono due esempi reali di conoscenza collettiva.

Ringrazio Guiodic per la disponibilità per l’intervista :)

Tagged , , , , , , , , , , ,

Lubuntu-Desktop , Gusions c'è

logo

Lubuntu

Lubuntu , proprio oggi mark Shutterworth il fondatore a.k.a padrone di canonical ( azienda che ogni 6 mesi ci mette in download Ubuntu), ha incontrato Mario Belhing un mangaer e svilupatore di lxde per parlare i un futuro di una possibile realase di ubuntu+lxde = Lubuntu . Questa astuta mossa di mercato converrebbe ad ambedue le parti , perchè i ragazzi di canonical lavorerebbero su questo DE  e lo migliorerebbero , mentre lxde avrebbe una maggiore diffusione in quanto il suo DE verrebbe utilizzato sulla distro più utilizzato al mondo … Una doppia convenienza diciamo, appare sul blog lxde l’icontro puramente formale cosi riporta il blog di lxde..Ok lubuntu un progetto ufficialmente supportato da canonical ancora non c’è ! Falso ;) Infatti dal 18.-03-09 su launchpad è aperto il progetto lubuntu-desktop al quale partecipa pure il sottoscritto, oggi ho parlato con Mario Behling per quanto riguarda la grafica ho proposto il logo che c’è qua sopra ed uno in via di sviluppo ;) Poi passerò a scrivere alcune pagine di documentazione e rivedere qualche pacchetto da proporre al “grande capo”, la mia avventura nel team Lubunt-Desktop è iniziata

Tagged , , , , , , ,