Monthly Archives: May 2011

Cosa non va su elementary OS, pt.1

Rimanendo sempre fedele a: “la tua voglia di sbraitare contro tutto e tutti a farsi sentire dal profondo” detta anche obbiettività, vengo a raccontarvi cosa non mi garba di elementary OS. Sono un utente elementary OS da un bel po’, e come è accaduto per Ubuntu ho da dire anche su questa distro. Problems? *trollface*

Ci sono due aspetti che voglio analizzare quello organizzativo e quello operativo. Ho deciso di iniziare da quello organizzativo.

Organizzazione

Come qualcuno avrà notato sono sempre connesso al canale irc di elementary su freenode dove capto notizie, do supporto ai “bisognosi” ma allo stesso tempo osservo quello che mi accade attorno. Una cosa tra le più chieste è: “Quando sarà rilasciata Luna” e la risposta è sempre la solita, sgradevole e noiosa risposta: “Quando è pronta”. Questa tendenza a me personalmente da sui nervi e ogni volta che lo leggo vorrei dire: “Quando è pronto stocazzo”. Ma questo è un altro discorso privo di ogni logica che vorrei sorvolare ma il mio ego da chi ha “voglia di sbraitare contro tutto e tutti” si fa sentire. Continue reading

Tagged , , ,

Brava Ubuntu, brava…

Brava Ubunta, brava. Ecco qua il personaggio simbolo di questo articolo, che stranamente elogerà Ubuntu e il suo ottimo lavoro svolto all’interno dell’ultimo UDS svoltosi a Budapest e che ha portato alcune novità di un certo spessore.

Iniziamo da una news bella rilevante: Computer-Janitor verrà rimosso e troveremo una versione modificata di Deja-Dup, un ottimo tool per il backup  dei nostri dati. Sisi computer jantitor è quell’inutile tool che non ho mai usato dal suo arrivo nemmeno una volta, mentre sono molto contento di un backup tool per il desktop di Ubuntu che salvo Unity ha pianificato un buon futuro all’insegna dell’User experience di un buonissimo livello.

Insieme ai software sopracitati c’è stato un altro provvedimento: PiTiVi non sarà più l’editor video di default su Ubuntu 11.10. Fortunatamente oserei dire, anche perché credo che non ci sia un editor video in GTK+ degno di essere  definito tale, non me ne vogliano i fan di OpenShot.

Altre decisioni/non decisioni sono: LibreOffice rimarrà al 99% la suite per l’ufficio su Ubuntu 11.10, Mozilla Thunderbird invece sostituirà il vecchio e cadaverico Evolution solamente se riuscirà a “lavorare” bene con Unity.  Anche se io in un futuro spero in una possibile adozione di Postler, ottimo client email targato elementary.

Il resto delle novità sono quelle riguardanti Unity, si cercherà di migliorare l’integrazione delle varie applicazioni con la creatura Canonical sulla quale mi sono pronunciato una e più volte (Cfr.Ubuntu 11.04, l’inizio della fine o la fine di un inizio?) e non penso di voler spendere più di queste tre righe per una cosa che non mi interessa.

Altra nota positiva è il lavoro che si farà sull’Ubuntu Software Center, infatti come avevo scritto qualche settimana fa (Cfr.2 cose che ancora non vanno su ubuntu natty!) gli sviluppatori si sono accorti che il Software Center è decisamente troppo lento infatti lavoreranno per migliorare le prestazioni e proveranno ad aggiustare uno stile del software senza alcuna rivoluzione stilistica, spero quella arrivi per la 12.10!

Ah si va beh, poi ci sarebbe anche l’adozione di LightDM alle spese di GDM ma questo conta poco. Tutti fanno l’accesso in meno di due secondi!

Non male devo ammettere se non fosse che :

  1. Unity non mi va giù, più uso Natty più voglio tornare a elementary
  2. O.O non avrà più la sessione “classica di Gnome”

Altre note:

I miei complimenti al collega Andrea Azzarone e a tutti gli italiani che hanno partecipato all’evento. Complimenti a diomark che crede di aver 200 milioni di user in quattro anni e a tutti quelli che credo in Unity e che cercano di farmi cambiare idea!

Speriamo solamente che Luna sia sufficientemente buona da allontanarmi da Unitybuntu!

Tagged , , ,

Linux Mint, che figura mi fai fare ?

Linux Mint 11, l’emblema delle distro GNU/linux ad oggi. Ebbene si, è questa la situazione, Linux Mint e il suo team mi ha fatto fare un’epica figura di merda.

Era da quando ho scritto il post su Unity e sulle cose che  ancora non andavano bene nella Beta 2 che ho fatto il nome di Linux Mint 11 per salvarci dall’Unityismo e dalla sua infezione. Ho voluto strafare scrivendo il post “10 things to do after installing ubuntu 11.04” in chiave ironica per  preparare i lettori ad aspettare il rilascio di Linux alla menta e vengo deluso così dagli sviluppatori e da Clement con un post sul blog che mi ha stroncato l’entusiasmo.

Infatti a quanto pare il team di Mint non manterrà le promesse e non userà la tanto attesa versione di Gnome 3 senza shell, bensì rimarrà alla classica versione col desktop Gnome 2.32.2. Molti software “poco comodi” alle mie esigenze verranno rimpiazzati: Banshee sostituirà Rhythmbox, Libreoffice sostituirà Openoffice e gthmumb sostituirà F-Spot. Come ogni versione ci saranno gli aggiornamenti ai mintools, che sono grandi software che ahimè non entrano su launchpad per questioni filo-Clementiane.

Continue reading

Tagged , , , , , , ,