Monthly Archives: March 2009

Sfida tra le beta dei "colossi" Ubuntu 9.04 beta Vs Fedora 11 beta

Sfida tra colossi, a confronto le beta di Ubuntu e Fedora

Il panorama opensource si aggiorna ed ecco a voi due belle beta fresche di relase Ubuntu 9.04 e Fedora 11, per provarle ho scelto Ubuntu 9.04 (Gnome ) e Fedora 11 (Kde).. Subito dalla live posso notare un minore tempo di avvio di Ubuntu 54 secondi e 1.22 per Fedora 11 , in entrambe noto un look pulito e funzionale anche se preferisco Gnome di gran lunga..Filesystem diversi ext4 per  la Distro di casa Red hat,che presenta delle novità come il kerne 2.6.29 uscito relativamente da poco e un integrazione maggiore con il nuovo filesystem ext4 che secondo alcune denunce provoca una sensibile perdita di dati.Ubuntu 9.04 ha qualcosa di più “stabile” (se cosi si può definire), kernel 2.6.28 e il file ext3 che si da per “sicuro”..Ambienti desktop Gnome 2.26 vs Kde 4.2 di Fedora 11 , mah che dire in entrambi non trovo una qualsiasi cosa di diverso se non l’integrazioni di Brasero in Gnome che lo rende a tutti gli effetti integrata al desktop, mentre in Kde 4.2 di buono c’è il nuovo Amarok 2.0 che colma i vuoti musicali lasciati da Ryhtmbox, qua c’è il solito discorso stabilità e semplicità di gnome contro bellezza e macchinosità di kde ..A mio parere la “sfida” tar Fedora e UBuntu la vince quest’ultimo per prestazioni , funzionalità e grafica (il nuovo tema dust è una bomba) a voi il test :D


Ubuntu Jaunty Jacklope , Shuttleworth non mantiene le promesse?

Shuttleworth e le promesse non mantenute

Il fondatore della canonical Mark Shuttleworth , “non pare essere un uomo d’onore”, cosi direbberò qua in Italia in quanto non ha mantenuto la promessa (o almeno ha rimandato ulteriormente) che diceva che con il rilascio di Jaunty Jacklope  avremmo avuto una grafica accattivante, bella che avrebbe fatto concorezza alle major del mercato, leggendo sul web mi è capitato di scorgere che Ubuntu avrà questa innovazione grafica a partire da Karmik Koala (Ubuntu 9.10); sarà vero???? Shuttleworth aveva tolto i dubbi i milioni di utilizzatori della distro africana assumendo diversi grafici,con le speranze di avere la rivoluzione grafica (che a mio parere per un neofitta conta eccome), che manca ormai dalla relase 4.10, questione che può interessare o no.Mark aveva promesso una grafica innovativa per combattere  un rivale non da poco “Snow Leopard”relase che uscirà per il mese di aprile, contemporaneamente a Jaunty  e Windows 7 che uscirà a fine 2009 …Aprile per l’informatica sarà un mese bollente chi dei 3 colossi avrà la meglio?Io conoco il finale ma spero in uno svolgimento diverso e preparo già i pop corn ;)

Xfce Vs Lxde

Xfce Vs Lxde

Xfce e lxde , due DE tra i migliori per computer più o meno datati e che puntualmente vengono ettichettati come tali: “Dei DE per computer obsoleti”, ma io sono contrario a questa affermazione che spesso mi capita di leggere tra i vari forum e le discussioni su google groups, sopratutto parlo di xfce desktop che apprezzo particolarmente , leggero , veloce , intuitivo e con un pannello che ne semplifica l’ordinaria amminstrazione, in completa evoluzione; è stata rilasciata la versione 4.6 che proverò sicuramente con la nuova Xubuntu 9.04 (che attendo con pazienza),non solo , ci sono bellissimi temi per xfce ,che può essere personalizzato con ottimi risultati, ciò nonostante sono del parere che come desktop non sia ottimale per un utonto, perchè chi viene dai sistemi windows ed è abituato al drang and drop , con xfce avrà alcuni problemini con alcuni di essi, ativabili le varie dock.bar compiz e compagnia, sempre aggiornato con gli ultimi pacchetti…Lxde invece è un progetto in via di sviluppo che per leggerezza è utilizzato da alcune major relase quali : Fedora,Debian,Sabayon,Knoppix, un ambiente minimalissimo che sono sufficienti un pugno di mb di ram 64 minimo e contiene in esso alcuni strumenti essenziali e leggerissimi ex.Leafpad,Pcman…Lxde è davvero un desktop per chi ha computer obsoletissimo e che deve usare solo le funzioni essenziali di un pc, non sicuramente pronto per chi è un neofitta ma per un utilizzatore di discrtete consocenze , in quando l’utilizzo della shell è in massiccie quantità per alcuni accorgimenti tecnici…Dovendo scegliere sceglierei Xfce, in quanto è un progetto in sviluppo ed è più maturo rispetto al concorrente Lxde…

Hymera:verità o finzione?

Hymera:verità o finzione??

Come d’abitudine giravo sull’Ubuntu Bar del forum italiano di Ubuntu , e mi capita la discussione che parla di un sito che distribuisce una distro “innovativa”(o almeno i creatori la definiscono)”,il sito ufficiale hymera.it parla della realizzazione di una distro innovativa che permette meglio di gestire il software nativo di windows e mac osx…Questa distro rimane sempre un mistero , ora alcuni membri del forum Ubuntu stanno provando la distro a momenti avremmo il resoconto

Dreamlinux 3.5 Gnome

Dreamlinux…Il sogno continua

Il progetto Dreamlinux mi ha sempre affascinato essendo una diretta debian-derivate, e aspettavo abbastanza con ansia l’ultima relase,che giunge dopo il rilascio di debian lenny …Dopo avere provato la versione di Dreamlinux con xfce pareva che abbandonassi del tutto questa distro ma parcondicio sulle altre distro ho provato quella con Gnome(Mio De preferito da sempre),be che dire sono rimasto scioccato dalla bellezza , praticità e semplicità di questa distro con importanti novità: è presente firefox anzichè icecat, upgrade della suite office infatti è presente Openoffice.org 3.0, una nuova versione di Wcid che funiona veramente bene,forse meglio di Network Manager di Ubuntu….Poi la miglioria dei 2 pannelli di controllo di questa distro il dreamlinux control pannel e il gnome control center…Il primo di questi è un innovazione e aumenta di gran lunga la semplicità e l’usabilità di questa distro,in quanto mette a disposizione alcuni strumenti come: configurazione in pochi click dei driver audio alsa, l’installazione dei driver per le venerate schede grafiche Nvidia,le stampanti e altre periferiche abbiamo una dimostrazione qua , mentre abbiamo il gnome cntrl center abbiamo tantissime personalizzazione da effettuare come possiamo vedere da questo screen…Molte cose in dream non sono cambiate, come ad esempio, il tool Mkdistro easy remaster , che ti permette di personalizzare la live e di installarla con le adeguate personalizzazioni, ottimo sempre il tema di base e di icone, migliorata ed aggiunti nuovi temi per la dock posta in basso , infatti ora è disponibile la dock in stile Leopard…C’è da dire tra tutte le note positive anche  una piccola nota negativa legata all’installer che lontano dalla semplicità e la praticità per un novizio che sceglierebbe Dreamilinux per semplicità.eleganza ed efficienza…

Player Musicale quale dei quali?

Player Musicali, quale scegliere?

Linux e multimedia una coppia che va spesso e volentieri d’accordo, cosa che testimonia il tutto è il grande numero di distro orientati al settore multimediale , e il gran numero di pacchetti disponibili riguardanti la multimedia… Un aspetto che non riesco a spiegarmi l’avversità dei lettori musicali..In questa mia “denuncia” metto in evidenza le debolezze o alcuni piccoli difetti …Ryhtmbox è un ottimo player,semplice ed efficace un piccolo difetto che possiamo riscontrare è la visione delle copertine e il non supporto per esempio ai formati .wma..Altro Player è ottimo e che io preferisco in assoluto è Songbird ottimo player multimediale che si basa sul codice di Firfeox (infatti è sviluppato proprio dal team mozilla),ottima integrazione con il web è dotato infatti di un browser interno che permette la navigazione su internet, ottima la disponibilità di plug-in e personalizzazione estrema e supporto a tutti gli ipod e il trasferimento dei file con esso,infatti songbird è definito il concorrente numero 1 di iTunes … L’altro player che tutti venrano è Amarok che è giunto alla versione 2.0 che pare essere starbiliante, ma per problemi di repository e di enormi dipendenze richieste da Amarok lo proverò in seguito..

Recovery your Music

Pc Linux OS 2009.1 rilasciata

Pc Linux OS 2009.1 rilasciata

Pc Linux OS 2009.1 ha finalmente visto la luce, la distro linux con tema grafico similare a Windows Vista e orientata agli utenti che non hanno molta esperienza su GNU/Linux… Partiamo sempre dal desktop il solito KDE 3.5 e le ultime versioni dei più famosi programmi opensource : kernel 2.6.26.8.tex3, KDE 3.5.10, Open Office 3.0, Firefox 3.0.7, Thunderbird 2.0.0.14, Ktorrent, Frostwire, Amarok, Flash, Java JRE, Compiz-Fusion 3D…Solita versione in live cd , con  ulteriori agevolazioni per la connessione …. Una distro creata da un gruppo di studenti che ora compete con le “major” ..Proverò la distro e esprimero il mio parere

Script Installazione

Script Ubuntu varii ed eventuali

Ormai la mia battaglia per convertire utenti Windows verso Linux e Ubuntu va avanti da tempo,con risultati abbastanza soddisfacenti , però chi viene da windows non pratico con la shell e può trovare alcune ostilità quindi qua metto uno script da avviare che serve ad installare thunderbird (client di posta), emesene , alien (convertire da sorgenti a .deb),wine (installare alcuni programmi windows) e ripulisce il sistema da file di configurazione e parti di file utilizzate da precendenti installazioni o rimozioni..se avestre bisogno di particolari script avvisate ..

P.s Ringrazio M0rf3us per lo script

Download


Austrumi Linux 1.85

Austrumi il made in lettonia basata su Slackware

Che le distro  basate su Slackware dessero soddisfazioni non mi è una novità, ma oggi in una redazione di un giornalino scolastico tramite un amico, mi è stata fatta vedere Austrumi una semplice distro made in Lettonia davvero sorprendente entra in una busness card visto che “pesa” solo 96 megabyte  e si autoinstalla sulla ram, questa particolare installazione temporanea permette cosi l’utilizzo del lettore cd o delle varie porte usb,un sistema creato appositamente per recuperare vecchi computer con 128 mega di ram  con questi requisiti la distro andrà che è una bellezza…A primo impatto mi è piaciuta moltissimo, scattante, efficiente  e veramente bella graficamente.. Subito troviamo una wbar veramente completa e con i programmi veramente utili, il terminale, bluefish(editor html,abiword,mozilla firefox e gimp), la dotazione  software è delle migliori abbiamo la lista completa qua possiamo rintracciare un buon elenco della dotazione software suddiviso per categorie, questa distro non potrà mai competere con Slackware dalla quale deriva ma chi vuole un sistema semplice, pronto all’uso e non vuole mettere mano in maniera pesante alla shell ha trovato la soluzione… Ecco a voi il download

UNetbootin

UNetbootin installazione e configurazione

Da quanto è stato messo sul commercio il primo netbook l’eeepc 700 della asus il mondo dei portatili e ultraportatili è in continua espansione e evolozione , ma i netbook sempre più piccoli hanno un diffetto : non hanno un unità ottica (lettore cd/dvd) quindi nel caso in cui noi volessimo installare un sistema operativo diverso dovremmo utilizzare un lettore cd esterno o una pendrive usb live, utilissime per la causa … I pc di casa acer e asus sono dotati di distro linux come xandros e limpus, non altezza dei pc… Per installare per esempio dreamlinux 3.5 su uno di questi pc installiamo UNetbootin..

Se abbiamo una distro che utilizza come package manager i .rpm potete scaricare l’rpm precompilato da qua mentre se nel mio caso disponete di una versione di Ubuntu e derivate (mint, gOS ecc.) dovete aggiungere al file /etc/apt/sources.list le seguenti stringhe:
deb http://ppa.launchpad.net/gezakovacs/ubuntu intrepid main
deb-src http://ppa.launchpad.net/gezakovacs/ubuntu intrepid main
Dopo aver chiuso e salvato il file sources.list aprite il terminale e date il comando sudo apt-get update e dopo aver aggiornato tutti i pacchetti possiamo dare il comando per installare il nostro beneamato UNetbootin  con : sudo apt-get install unebootin .
Dopo che avrò testato personalmente una live usb proporrò una guida su come utilizzarlo ;)

Troppe distro? Il poco successo di GNU/Linux?

Troppe distro ? Trovalds denuncia

Troppe distro distro Linux non giovano certo al mercato e alla diffusione di GNU/Linux questo è il riassunto di quello che ha detto Linus Trovalds sulla diffusione di GNU/Linux nel mercato e nel settore desktop…Dietro alle parole di “provocazione” chiamiamole cosi trovo un’assoluto fondamento,distrowatch.com sito che raccoglie novità e informazioni su tutte le distro conta tantissime distro penso sulle 325 fonte distrowatch.com…Ebbene riflettendoci bene Trovalds ha ragione, il grandi colossi commerciali (Ms Windows, Mac) non hanno più sistemi ma uno solo sulla quale si concentrano ed hanno non poco successo e quote di mercato , questo perchè il loro codice sorgente è chiuso e non è possibile modificarlo a piacere,mentre il bello di GNU/Linux è il codice libero utilissimo per lo sviluppo di nuove applicazioni o migliorare le attuali. Oggi è semplice costruirsi una distro linux fai-da te , sopratutto su distro come ubuntu,dreamilinux ecc.. Se le grandi aziende come Mandriva(che sta per chiudere i battenti),Fedora,Opensouse,Debian ,Ubuntu e tutte le major relase (cosi chiamate in gergo), avremmo una distro piùcompleta e magari più competitiva,a discapito delle altre distro..


Ubuntu alla base dei grandi successi?

Ubuntu alla base dei grandi successi delle altre disto?

Che dietro al grande sviluppo di GNU/Linux ci sia Ubuntu e il grandissimo lavoro dei ragazzi della Canonical non ci piove , Ubuntu distro semplice, solida ,leggera,bella esteticamente, funzionale e a prova di utonto , con uno sviluppo sempre maggiore grazie ad un partner come la dell, che ha messo in vendita dei mini pc (Dell da 9 pollici) con una remaster di Ubuntu cucita appositamente su di esso, ha contribuito a diffondere Ubuntu..Ubuntu,lo sentiamo lo vediamo scritto sul web,a scuola ovunque ormai! Ma nell’immenso panorama GNU/Linux non c’è solo Ubuntu ahimè , ma ci sono circa 500 distribuzioni; alcune di queste che hanno e che avranno una larga diffusione sono basate su Ubuntu…Distribuzioni che ormai occupano una fetta importante del panorama GNU/Linux: Linux Mint,gOS,SimpyMepis ,Easy Peasy ce ne sono tantissime altre ma io cito queste..Penso , queste distro se fossero basate su altre distro (gentoo,fedora ,arch) avrebbero avuto lo stesso successo?Prima era mamma debian e adesso è Babbo Ubuntu..

Dreamlinux 3.5 rilasciata

Dreamlinxu 3.5 Rilasciata

Dopo lunghe attese ha visto la luce Dreamlinux 3.5, la distro brasiliana basata su Debian , infatti l’ultima relase di Dreamlinux infatti è basata du Debian Lenny , con grande stupore vedo che la relase ufficiale di Dreamlinux presenta ufficialmente come De Xfce , con una versione con gnome a parte…La relase , si concentra sulla portabilità , sulla compatibilità con i laptop e un maggior supporto ai driver wirless e per l’utilizzo per l’utente medio,come sempre nella distro “da sognatori” Sarà presente il famoso tool di remaster   per la distro.. La distro come le versioni precendenti è disponibile in cd ( 695 mb) per la versione Xfce, mentre 924 mb per la versione con Gnome, disponibile anche la versione per pendrive…Perchè sognare non costa nulla