Monthly Archives: January 2009

Ubuntu miglior sistema del 2008

Ubuntu miglior sistema operativo

Secondo una recente indagine svolta tra i lettori di Genbeta, Ubuntu è stato eletto sistema operativo dell’anno 2008. Il successo può sicuramente ricondursi a diversi fattori quali la semplicità nell’installazione, l’utilizzo intuitivo e immediato del sistema, l’elevata compatibilità con l’hardware in circolazione e, non meno importante, l’amplia lista di software in circolazione disponibile in formato DEB e quindi pronti per essere scaricati e installati.

Al secondo posto si piazza Windows XP SP3, il sistema di casa Microsoft che negli anni ha conquistato gli utenti Windows. Microsoft comunque sta cercando di “soppiantare” XP introducendo nuovi sistemi quali Vista e Windows 7, il primo rilevatosi “un fiasco” il secondo ancora tutto da testare.

Scorrendo la classifica, si trovano rispettivamente Mac OS X 10.5.6 e Windows Vista SP1 sino ad arrivare ad un’altra distro Linux, Fedora 10 che entra nella top five con un 4% di preferenze.

Il 2009 si è aperto con nuove sfide nel mercato dei sistemi operativi, oltre al debutto di Windows 7, Ubuntu presenterà la release 9.04 ed è pronta anche Apple con Snow Leopard. Chi conquisterà lo scettro di miglior sistema del 2009?

fonte:oneopensource.it

Rilasciata Knoppix 6.0

Rilasciata oggi la release 6.0 di knoppix, la celebre live distribution che consente di avere un sistema completo senza la necessità di installare il sistema su disco rigido.Tra le principali novità di questa versione vi è A.D.R.I.A.N.E.: un desktop environment parlante che ha come scopo il poter gestire il computer senza la necessità di vedere il destkop; tale opzione è attiva per default al boot in maniera tale da facilitare agli utenti non vedenti l’interazione col computer. Riscritta completamente da scratch e basata su Debian ‘Lenny’, presenta una elevata parallelizzazione del processo di boot, un desktop environment basato su LXDE e compiz-fusion oltre che numerosi software che possono consentire l’utilizzo della distribuzione senza l’installazione di software sul disco fisso.

America Open con Obama

Un articolo apparso sul sito della BBC ha rivelato che l’amministrazione Obama avrebbe chiesto a Scott McNealy, cofondatore di Sun, un dossier riguardante i vantaggi dell’utilizzo del software libero all’interno della Pubblica Amministrazione statunitense. Nettissima la posizione di McNealy: il segreto per una amministrazione più sicura e produttiva passa attraverso tecnologie e prodotti open source. Inoltre, continua McNealy: è intuitivo che il software open source sia più conveniente del software proprietario. Non si tratta però solo di una questione meramente economica, perché il software libero permette all’amministrazione di: aumentare la sicurezza, ottenere software di qualità maggiore, aumentare l’affidabilità.” L’Open Source Initiative ha prontamente fornito il suo sostegno alle tesi di McNealy, per bocca del presidente Michael Tiemann (tra l’altro vicepresidente di Red Hat): a suo giudizio, l’utilizzo di software libero permetterebbe un risparmio di oltre 1000 miliardi di dollari all’anno. Il lavoro per il neo-presidente Obama su questo fronte sarà senz’altro lungo e laborioso. Perfino il nuovo sito della Casa Bianca, inaugurato ieri, si basa pesantemente su tecnologie proprietarie per il suo funzionamento, con tecnologia ASP su server IIS 6.0. La sfida non è facile, insomma. Già altri Governi hanno intrapreso strade analoghe, spesso con risultati nettamente soddisfacenti. In questo caso però la portata dell’operazione sarebbe eccezionalmente vasta e rappresenterebbe un segnale estremamente importante. Pensate che Obama riuscirà davvero a portare il software libero nella amministrazione pubblica degli Stati Uniti?

Easy Peasy on Eeepc 701

Ecco a voi utenti del famosissimo eeepc  ,la versione adattata per gli eeepc di ubuntu ex.ubuntu eee ,che per motivi legali ,per non avere guai con la canonical ha deciso di cambiar nome e diventare easy peasy.. il video parla da se

Gulinux (Ubuntu 8.10+Lxde)….

Ecco a voi un primo screen della mia distro personalizzata  ubuntu …Cominciamo questa è una ubuntu 8.10 minimale con ambiente grafico lxde (si ho preso ispirazione da streetcross grazie street ^^),una lxde un pò atipica modificata in maniera da avere ,un ambiente grafico semplice,veloce e che da subito nell’occhio..

Questa “remaster” è stata creata con remastersys :D ho aggiunto alcuni semplici paccheti in modo da avere un sistema pronto all’uso: pidgin per l’instant messenger , Mozilla Firefox (Web Broswer),Kazehakase (Web Broswer),Ubudsl(Tool per la configurazione adsl),alsaplayer (riproduttore audio),abiword(videoscrittura),gdebi(installatore paccheti .deb),epdfview (visualizzatore pdf),wine (programma per esguire alcuni programmi windows su Gnu/Linux),Songbird (Software come Itunes ,permette di gestire musica,creare playlist),gedit(editor testo,molto importante),remastersys(programma per creare una copia del proprio sistema),Brasero (Tool per Masterizzare )..

La mia .iso  è pronta devo solo riuscire a levarla fuori dalla macchina virtuale …Questo sistema è stato testato su macchina vituale con 211 mega di ram e 12 nega di scheda video,va un bellezza quindi con 128 mega ram va con 256 è il sistema veloce ,rapido flessibile,completo che molti di noi che pur non avendo un pc “nuovissimo” sognano di avere

Gusions


Sabayon 4

Non è sicuramente una delle mie distro preferite,ma diamo pure spazio ad una distro “nostrana” infatti sabayon è una distro basata sulla famosissima Gentoo e sviluppata in italia..

Gli sviluppatori di questa distro con un buon utilizzo in tutto il mondo,hanno fatto il proprio “regalo” natalizio ai loro utenti,rilasciandola proprio il 25 dicembre..La nuova distribuzione porta con sè alcune novità,alcune delle quali molto rilevanti: offre gia in sessione live una grafica più “scura” e accattivante,maggiore velocità e stabilità grazie all’implementazione dell’ultimo kernel linux; il gestore di pacchetti è Entropy che è stato visibilmente migliorato,in termini di prestazioni e di velocità di aggiornamento inoltre possiede più di 8500 pacchetti disponbili,altrii possono essere installati da sorgete ,come si fa su gentoo :D..

Provando Sabayon 4 da live, ci accorgiamo della buona e aggiornata dotazione dei pachetti,infatti vediamo :Openoffice.org ,adobe reader,abiworld,amule,wine,compiz  ecc.tutti all’ultima relase..Come nelle precedenti versioni di Sabayon sarà possibile scegliere il tipo di desktop da utilizzare : KDE 3.5.10, GNOME 2.24.2, XFCE 4.4.3 e LXDE 0.3.2.1..

È possibile scaricarla dal sito ufficiale

Buon 2009

Buon 2009 lettori del blog,dal 2009 si hanno tante aspettative..il 2009 sarà l’anno dell’opensource(cit.)